engita
Aero Club Como
Associazione sportiva dilettantistica
federata all'Aero Club d'Italia e al CONI
Via Masia 44
20100 Como ITALY
info@aeroclubcomo.com
AEROCLUBCOMO               AeroClubComo on Facebook AeroClubComo on YouTube

 

I-DROV

 

Cessna 172  “Hawk XP”  

anfibio e idrovolante
I-DROV

L'aereo è usabile da tutti i soci del Club.

 

Il Cessna 172 XP (R172K) rappresenta l’evoluzione del 172 ed è usato in versione anfibia per consentire agli allievi di conseguire la parte “LAND” della loro licenza, oltre che ai soci del Club di spostarsi o fare scalo su aeroporti.
È dotato di motore a 6 cilindri Continental IO-360 KB, che eroga 195 HP a 2400 giri.
I galleggianti sono i Wipline 2350 anfibi. L’aereo è anche dotato di galleggianti idro EDO 2440.

 

Clicca qui per scaricare:

 

____________________________________

 

Cesare Baj
Un 172 anfibio

Ideale per la scuola di ultimo periodo, è il miglior anfibio della classe a 4 cilindri.

 

Il grosso delle lezioni per conseguire il brevetto lo si fa sul Cessna 172 idro, aereo ideale per lo scopo. Verso la fine del corso sono in programma le lezioni di navigazione e per esse serve un anfibio.
Infatti è vero che la navigazione la si può fare indifferentemente con idrovolanti o anfibi, ma è anche vero che l'allievo deve imparare a conoscere le procedure di avvicinamento ad aeroporti e l'ambiente aeroportuale in tutti i suoi aspetti.
Un anfibio da usare durante i cosri deve essere possibilmente simile al normale aereo usato, per evitare riambientamenti su aerei di tipi diversi in una delle fasi più delicate del corso. Ecco spiegato perchè il Cessna 172 XP anfibio è l'aereo ideale. Dal 172 idro a quello anfibio, con il minimo di problemi di ambientamento.
Si tratta poi sempre di un Cessna, ovvero di un aereo economico, sicuro, affidabile, tutto metallico, quindi poco soggetto alla corrosione.

  

Clicca qui per leggere l'articolo 

L'acquisizione

L'acquisizione dell'I-DROV è stata laboriosa. Trovato un eccellente esemplare idro, con sole 280 ore da nuovo, lo abbiamo comunque messo a nuovo e dotato di galleggianti anfibi Wipaire 2350, operazione laboriosa. L'aereo dunque possiede galleggianti dei due tipi, ma fino ad ora è stato usato quasi sempre come anfibio.
Alcune fasi dell'acquisizione, fatta nell'Idaho, sono illustrate nell'articolo che si può leggere cliccando qui a fianco sull'immagine.

 

Pilotaggio

Fatto salvo tutto ciò che è simile al normale 172, che è tanto, vediamo le differenze.

La prima è che l'aereo ha elica a passo variabile, con i relativi comandi, il manometro della pressione di alimentazione e il flussometro.
L'aereo ha inoltre un motore a 6 cilindri, che richiede un più sensibile controllo delle temperature. Sono dunque presenti i flabelli, che in genere lasciamo sempre aperti nelle operazioni a bassa quota.
È presenta - che manca sul normale 172 - anche un trim di timone di direzione.
Le prestazioni sono eccellenti per un anfibio che consuma 10 galloni/ora. Buon rateo di salita, ottima velocità di crociera, di poco meno di 100 nodi.
La forma degli scafi dei galleggianti, con V pronunciata, rende meno gravi le sollecitazioni da onde e ammaraggi duri, pur mantenendo all'aereo una buona capacità di salire sul redan, fase in cui l'elica a passo variabile aiuta molto.
C'è poco da dire sul pilotaggio, se non la necessità di non sollecitare il motore con riscaldamenti e raffreddamenti troppo repentini.
Come per tutti gli anfibi con galleggianti, il punto debole è il carico utile. L'aereo è un biposto se si vuole avere una discreta autonomia, e diventa triposto o quadriposto solo per brevi giri con poca benzina o se alcune delle persone a bordo sonobambini o pesano poco.

La criticità maggiore dell'aereo è il fatto di essere un anfibio con galleggianti e quindi di prestarsi al drammatico errore di un ammaraggio con il carrello erroneamente estratto. L'avvisatore acustico dello stato del carrello è certamente di aiuto, ma un controllo estremamente accurato e ripetuto durante l'avvicinmamento è essenziale. Si ricorda che il controllo deve essere sia sul comando sia visivo, ascoltando anche con attenzione quel che dice la voce dell'avvisatore acustico.

 

 

SCHEDA TECNICA

Cessna 172 XP
I-DROV  

Tipo  C-172K
Motore Continental IO-360-K
Potenza  195 hp a 2600 rpm
Elica Mc Cauley 2A34C203/90DCA-10; bipala a giri costanti     
Diametro elica 78.5 - 80 in / 199 – 203,2 cm
Lunghezza 27’ 2’’ / 8,27 m
Altezza 11’ 11’’ / 3,56 m
Apertura alare 36’0’’ / 10,97 m 
Superficie alare 174 sq ft  / 16,16 m²  
Galleggianti  Wipline 2350 anfibi; EDO 2440
Peso massimo al decollo
Peso a vuoto
Carico utile
Carburante utilizzabile 49 US Gal. / 185,4 l / 294 lbs
Consumo  40 l/h / 10,56 gal/h / 63 lbs/h (2000 ft /75 % Potenza)
Autonomia 4 h 35 min c.a.
Velocità di crociera  100 Kias
Velocità massima (VNE) 163 Kias
Posti a bordo  4

Informazioni aventi puro valore statistico, non usabili per la pianificazione del volo e il pilotaggio.

 

     
Share on facebook