engita
Aero Club Como
Associazione sportiva dilettantistica
federata all'Aero Club d'Italia e al CONI
Via Masia 44
20100 Como ITALY
info@aeroclubcomo.com
AEROCLUBCOMO               AeroClubComo on Facebook AeroClubComo on YouTube
Escursione di massa al Lago delle Nazioni
11/7/2015

Escursione di massa al Lago delle Nazioni

Inaugurata l'idrosuperficie voluta dal socio Paolo Balboni

   


Nei giorni dal 3 al 5 Luglio 2015 cinque idrovolanti dell'Aero Club Como hanno partecipato all'evento di presentazione della neonata idrosuperficie permanente "Francesco Agello", presso il Lago delle Nazioni, nel comune di Comacchio (FE).

   

Suggestiva immagine del Piper al tramonto, condotto da Tramalloni.
  

L'idrosuperficie, intitolata al famoso maresciallo pilota recordman di velocità su idrovolante, da poco autorizzata da ENAC, è stata attivata grazie al lungo e paziente lavoro di Paolo Balboni e grazie alla collaborazione di tutti i soggetti  dell'area tra i quali la famiglia Mazzoni, proprietaria del fondo, il Comune di Comacchio, il Corpo Forestale dello Stato e l'Ente di gestione del Parco del Delta del Po Emilia Romagna. Si  segnala inoltre la fattiva collaborazione del villaggio Spiaggia Romea, il cui staff ha fornito un aiuto indispensabile nella pianificazione dell'evento di presentazione.


 

I cinque aerei sulla riva.

Malgrado il gran caldo e il rischio di qualche temporale di calore pomeridiano, l'anticiclone africano, previsto per l'intero periodo, ha semplificato di molto le cose, garantendo a tutta la spedizione quella che viene normalmente definita una "tempesta di sereno".

 La cronaca della spedizione ci porta al pomeriggio di venerdì 3 Luglio. Intorno alle 17.00 i soci Francone, Catanese e Di Pilato, capitanati dall'istruttore Verderame, tutti a  bordo del  Cessna 206, prendevano la via della Romagna, seguendo di pochi minuti la squadra di appoggio composta dal meccanico Giorgi e dai soci Leoncini e Canziani, partiti via terra a bordo del mezzo tecnico.


Cereda, Giorgi e l'organizzatore dell'evento, Paolo Balboni.


Dopo un'ora e cinquanta minuti di volo, alle 18:50, con qualche piccola apprensione per via dei temporali che si intravvedevano sulle alture, il Cessna 206 si appoggiava dolcemente nelle calme acque del Lago delle Nazioni. 

Ad accogliere il nostro "Stationair" sulla riva del villaggio Spiaggia Romea, sito nella zona nord del lago, il direttore del villaggio, Francesca Santonastaso, con parte del suo staff, l'amico Paolo Balboni, e, con grande sorpresa, i calciatori in erba delle giovanili del Calcio Como, impegnati nel campus estivo presso la stessa struttura. Vedendo quelle maglie azzurre per un istante abbiamo avuto la sensazione di esserci mossi di pochi passi.


 

In alto, Francone e Sala. Qui sopra, da sinistra,
Boldrini, Guggiari, Passani, Ambrosoli, Leoncini
e Tramalloni.

Dopo la sistemazione, un'ottima cena e un'animatissima sfida a calcio balilla, i quattro si vedevano finalmente raggiunti al villaggio anche dai ragazzi dell'appoggio e, verificata la situazione dell'aeroplano ben sistemato in spiaggia, si andava tutti a dormire.

La giornata di sabato 4 Luglio si apriva con Balboni, Giorgi, Canziani, Leoncini e Di Pilato che si trasferivano presto nella zona sud del lago per preparare l'arrivo degli altri equipaggi, previsto nel primo pomeriggio, mentre gli altri, piacevolmente disimpegnati, restavano al villaggio.
Poco dopo l'una è arrivato il primo equipaggio, composto da Tramalloni e De Toit, a bordo dell'I-BISB, seguito a brevissima distanza da Passani e Boldrini, a bordo del Cessna 172 XP, e da Sala e Cereda, a bordo del Cessna 172 I-PVLC. Pochi minuti dopo giungeva anche il giallo Piper con a bordo Guggiari ed Ambrosoli. 
Grazie alla preziosissima collaborazione dell'amico e socio Gianni Minghetti, veniva coordinata, a partire dalle 15, un'attività di voli di prova insieme ai soci dell' Aero Club Ravenna, che impegnava gli stessi e gli istruttori Cereda e Verderame in voli sul lago, con l'opportunità per tutti di i convenuti di saggiare l'operatività di un apparecchio metà aereo e metà barca. Esperienza resa più interessante dalla brezza traversa, dovuta all'orientamento del lago e quindi dell'idrosuperficie, paralleli al mare.

Intorno  alle 17 i velivoli si mettevano in moto per raggiungere Spiaggia Romea, dove pochi minuti dopo,  grazie all'aiuto dello staff, uno dopo l'altro approdavano nella curiosità generale degli astanti.


Da sinistra, Gualtiero Mazzoni, Di Pilato, Paolo Balboni e lo chef del villaggio.
A destra, l'apprezzatissima torta a forma di idrovolante.

Verso le 18:30, alla presenza delle autorità, tra le quali gli esponenti della famiglia Mazzoni, Gualtiero e Luigi, e l'associazione Arma Aeronautica di Ferrara/Codigoro, aveva luogo la presentazione ufficiale dell'idrosuperficie effettuata da Balboni e chiusa da Di Pilato con una breve presentazione della nostra struttura,  prima che i convenuti si spostassero a pochi metri di distanza verso un grazioso buffet precedentemente allestito  in uno scenario paradisiaco rosso tramonto in spiaggia.


In alto, Guggiri e Ambrosoli portati a riva.
Qui sopra, ragazzi delle Giovanili del Calcio Como,
accorsi a vedere gli idrovolanti.


 Prima della cena c'era tempo per alcuni di visitare la natura incontaminata del  parco privato adiacente al lago con la meraviglia di vedere famiglie di cavalli "Camargue", di bovini e daini rigorosamente allo stato brado e un'incredibile varietà di uccelli acquatici tipici del Delta del Po. Allo stesso tempo, a seguito dell'incontro in loco con il celebre fotoreporter Mario Rebeschini, il socio Sergio Tramalloni portava in volo il fotografo stesso con il Piper, con la produzione di spettacolari visioni del villaggio e del Delta del Po a quell'orario magico.

È seguita la cena, al termine della quale ci veniva riservata  un'ennesima sorpresa:  una meravigliosa e sgargiante torta a forma di idrovolante, sapientemente creata dagli chef di Spiaggia Romea.
Domenica 5 Luglio mattina, dopo le verifiche tecniche e i saluti allo staff del villaggio, gli idrovolanti venivano per l'ultima volta spostati nella zona sud, mentre gli anfibi, I-DROV ed  I-GEGE. con a bordo rispettivamente Boldrini/Passani ed Ambrosoli /Guggiari, potevano decollare alla volta di Como.
Durante la stessa mattinata, oltre a ricevere notizie degli equipaggi giunti a Como, si è riproposta nuovamente per alcuni piloti dell'Aero Club Ravenna, sempre a cura dell' amico Minghetti, l'occasione di provare l'ebbrezza di operare dall'acqua, assistiti dagli istruttori Cereda e Verderame, mentre ci si preparava alle operazioni di rientro.
Dalle 12:30 circa partivano, nell'ordine, Catanese e Cereda su 172 I-PVLC e Tramalloni e De Toit su 172 I-BISB. Verso le  13:00 infine aveva luogo l'ultimo decollo dal Lago delle Nazioni con Di Pilato, Verderame, Francone e Sala, tutti sul Cessna 206, come per la partenza, preceduti  dal pickup con a bordo Giorgi, Canziani e Leoncini, che si erano da poco nuovamente messi in viaggio via terra.

La spedizione si concludeva per gli aerei intorno alle 15:00, con l'ultimo ammaraggio, e alle 17:00, con l'arrivo della squadra di supporto all'hangar.



Gli aerei sulla riva visti dall'alto (foto di Mario Rebeschini).

Un'altra bella gita sociale con operazioni su un'idrosuperficie la cui apertura è costata qualche anno di lavoro, a testimonianza dell'impegno costante del Club, e in questa occasione dell'amico Paolo Balboni, a diffondere la cultura e la pratica del volo idro.


Marco Di Pilato



Idrovolanti parcheggiati e in decollo.

 


In avvicinamento al lago.


Share on facebook