engita
Aero Club Como
Associazione sportiva dilettantistica
federata all'Aero Club d'Italia e al CONI
Via Masia 44
20100 Como ITALY
info@aeroclubcomo.com
AEROCLUBCOMO               AeroClubComo on Facebook AeroClubComo on YouTube
Escursione a Lovere e Trento
26/11/2011

Escursione a Lovere e Trento

Il Piacere di andare per laghi e monti in idrovolante

 

 

L'aereo sui Monti sopra Trento e all'aeroporto.

 

 Ore 10.30 appuntamento al club. La giornata a Como si presenta grigia ed ancora nebbiosa, con vento leggermente teso da nord e lago mosso. Non ci facciamo però scoraggiare dalla situazione che si presenta ai nostri occhi e fiduciosi guardiamo al computer le previsioni meteo e le immagini provenienti dalle webcam situate nella zona della nostra destinazione ovvero, ovvero Lovere, sul Lago d'Iseo.
Le condizioni sembrano buone, ma per maggior sicurezza contattiamo un nostro conoscente sul posto per avere maggiori dettagli, il quale ci conferma una situazione in via di miglioramento.
Il nostro amico è il responsabile del Porto Turistico di Lovere; con lui organizziamo l'arrivo del Lake, il posizionamento di una boa temporanea per la sosta dell'aereo e il trasferimento a terra con una barca di supporto.
Mario è ai comandi io copilota. Pianifichiamo il volo di andata, impostando gli strumenti per la navigazione. Decollati, facciamo quota, lasciamo la verticale dell'Idroscalo con prua est e dopo aver valutato visivamente le condizioni meteo, che presentano una copertura sulle montagne, ci dirigiamo verso il VOR di Trezzo, per effettuare la rotta a Sud del CTR di Bergamo sino al Lago d'Iseo.
In prossimità di Lecco, guardando a est, si vede che la visibilità aumenta e le nuvole vanno diradandosi. In contatto con Milano Informazioni, avvisiamo subito del cambiamento del nostro tragitto, ovvero che ci terremo a Nord del CTR di Bergamo, per poi procedere verso Sarnico. Interesseremo però marginalmente la zona di Orio e la Torre ci autorizza senza problemi.
Arrivati sul Lago, lasciamo i contatti con Milano Informazioni e ci dirigiamo verso Lovere.
Assenza di vento, lago quasi a specchio; sono queste le condizioni che si presentano per l'ammaraggio.
Una volta in acqua, chiamiamo al telefono il nostro amico, lasciamo l'aereo alla boa e con la barca ci trasferiamo a terra.

 

 

Il Lake a Lovere.

Dopo la sosta ci riportano all'aereo e ci prepariamo alla partenza. L'equipaggio si inverte, io ai comandi e Mario copilota.
La visibilità sulle montagne è buona. Cielo sereno ed assenza di nuvole ci inducono ad andare a Trento per pranzo. Lasciamo la verticale di Lovere, 8000 piedi con prua diretta per l'aeroporto, passando per il lago d'Idro e a nord del Lago di Garda.
Contattiamo la torre per l'avvicinamento e l'atterraggio e, una volta al suolo, facciamo subito un veloce rifornimento di carburante. Parcheggiato l'aereo, terminate le varie formalità, ci rechiamo al ristorante.

 

 

 

L'aereo sull'Aprica (a sinistra) e sul Tonale.

 

Concluso il pranzo, ripartiamo alla volta di Como. Decollati in direzione le nord, le condizioni sono ancora buone e decidiamo allora di sorvolare il Lago di Santa Giustina, passo del Tonale, passo dell'Aprica, poi in discesa verso il Lario. Arrivati a Como, le condizioni del lago, come al solito, non sono buone per l'ammaraggio e individuiamo una zona agibile nei pressi di Blevio. In flottagio veloce poi ci portiamo infine verso l'Idroscalo.
Una volta in hangar, sistemato l'aereo, soddisfatti della bellissima giornata, ci lasciamo, con la speranza di riperete al più presto un'esperienza analoga.
Pietro Brenna (con Mario Pittorelli)

Share on facebook