engita
Aero Club Como
Associazione sportiva dilettantistica
federata all'Aero Club d'Italia e al CONI
Via Masia 44
20100 Como ITALY
info@aeroclubcomo.com
AEROCLUBCOMO               AeroClubComo on Facebook AeroClubComo on YouTube
 Vergiate, battesimo in volo per i neo diciottenni
30/5/2010

Vergiate, battesimo in volo per i neo diciottenni

Sono parecchi i neo-diciottenni che hanno fatto un giro in idrovolante sul Lago di Comabbio.

 

Pietro Brenna, a Corgeno con Matteo Colombo, ciascuno su un Cessna 172.

 

 Domenica 30 maggio 2010 il Comune di Vergiate ha organizzato, nella frazione Corgeno, sul Lago di Comabbio, una festa dell'aria a favore dei giovani che hanno compiuto 18 anni.

Chi ha provato, assicura: “E' stato proprio bello.” “Mica capita tutti i giorni di volare su un idrovolante”, commenta Alessia dopo aver rimesso piede a terra. "Mi ci ha trascinato lei", aggiunge indicando l'amica Roberta che sta per salire a bordo di uno dei due idrovolanti messi a disposizione dall'Aero Club Como, in collaborazione con l'Aero Club Alessandro Marchetti di Vergiate. "Proviamo a volare. Perché non farlo?" domanda Ruben. E Lorenzo, che non ha mai volato nemmeno su un aereo, ammette: "Quando si muoveva in maniera un po' strana un po' di adrenalina mi è salita, ma è stato bello. Davvero".
Visi gioiosi, qualche brivido d'emozione e la sperimentazione di qualcosa di nuovo, sono stati gli ingredienti del pomeriggio di ieri alla spiaggia di Corgeno. Dove il sindaco di Vergiate Alessandro Maffioli e l'intera amministrazione comunale hanno chiamato a raccolta i neo maggiorenni.

Gli organizzatori dell'evento. A sinistra, Cesare Virgilio, presidente dell'Aero Club Vergiate.

L'assessore Maurizio Buso (Promozione del territorio) ricorda che "serve sempre un po' di tempo perché una nuova iniziativa prenda piede, in paese. Speriamo comunque possa diventare una tradizione".
In compenso, ne hanno approfittato le atlete della nazionale australiana femminile di canoa, presenti sul posto e dunque gradite ospiti di un battesimo del volo, diventato così internazionale.
Il dispiegamento di forze alla spiaggia di Corgeno è stato massimo: con il gruppo locale dei volontari del Parco del Ticino in servizio, l'ambulanza e una barca con i sommozzatori, mentre su ogni pontile non mancavano estintori e uomini "di guardia".
Il presidente dell'Aeroclub Vergiate Cesare Virgilio non ha lasciato nulla al caso. E sempre grazie a lui, verso le 17, è apparso in cielo Guido Racciopoli con le sue acrobazie volanti, che hanno tenuto tutti con gli occhi puntati all'insù.
L'iniziativa è l'ennesima che l'Aero Club svolge sul Lago di Comabbio. Negli anni scorsi gli idrovolanti sono stati richiesti in occasione della premiazione dei Campionati di Canottaggio, quando il presidente federale ha potuto vedere dall'alto il campo di gara e il vincitore è stato fatto giungere al podio con un idrovolante.
Anche il Comune di Ternate ha richiesto gli idrovolanti in occasione dell'inaugurazione del parco in onore di Franco Vaglienti, comandante dell'Idroscalo di Ternate.
Si comprende che il Lago di Comabbio ha una antica e importante tradizione idrovolantistica, che i Comuni di Ternate e Vergiate e l'Aero Club Vergiate vogliono conservare, a beneficio della cittadinanza e della valorizzazione della storia locale.
L'aero Club Como è lieto di partecipare a questi eventi, sia in quanto rievocativi di un'illustre storia  aeronautica sia perché riaffermano il valore anche nei nostri tempi moderni di un'attività sportiva e ricreativa di alto valore culturale, basata su macchine altamente “ecologiche”, che non necessitano di alcuna infrastruttura, che non comportano alcuna modificazione dell'ambiente e che non hanno alcun impatto su di esso.

Le dichiarazioni e alcune foto sono tratte da un articolo di Alessandra Pedroni pubblicato su “La Provincia di Varese”.
 

Il Cessna 172 sul Lago di Comabbio.

 

Share on facebook